ultime news





4 Febbraio 2019
Sisma bonus 2019
Il sismabonus è un’agevolazione fiscale che consente a persone fisiche e giuridiche di ottenere una detrazione fiscale Irpef di una percentuale delle spese sostenute per lavori edilizi antisismici su abitazioni, prima e seconda casa, su immobili adibiti per attività produttive e sulle parti comuni dei condomini ubicati in zona sismica 1, 2 o 3. La spesa massima agevolabile non deve superare i 96 000 € (comprese le spese effettuate per la classificazione e verifica sismica degli immobili).

Il sismabonus sarà in vigore fino alle spese sostenute al 31 dicembre 2021.
La nuova legge di Bilancio 2019 ha introdotto importanti novità:
  • Detrazione 100 per le spese di diagnosi sismica degli edifici;
  • Ecobonus e sismabonus insieme per permettere ai condomini di aprire un unico cantiere lavori;
  • Detrazione anche per le spese di certificazione statica ad opera di professionisti;
  • Estensione dell’agevolazione anche a capannoni e impese.
 
Le detrazioni sono pari al 70% se c’è un passaggio ad 1 classe inferiore di rischio, mentre è pari al 80% se i lavori determinano la riduzione di 2 classi di rischio.

Per i condomini le detrazioni sono pari al 75% se c’è un passaggio ad 1 classe inferiore di rischio, mentre è pari al 85% se i lavori determinano la riduzione di 2 classi di rischio.

Le detrazioni saranno divise in 5 quote annuali.

Il ruolo fondamentale per poter usufruire del sisma bonus è il tecnico strutturista.
Infatti un tecnico abilitato analizza la struttura e in base a criteri tecnici stabilisce la classe di rischio a cui appartiene; in seguito si studiano gli interventi di miglioramento sismico e in base a criteri analitici o semplificati si definisce la riduzione di classe di rischio sismico.


29 Gennaio 2019
Aggiornamento D. Lgs. 81/2008 "Testo unico sulla salute e sicurezza sul lavoro"
In data 29/01/2019 è stato emanato il nuovo aggiormamento del D. Lgs. 81/2008 “Testo unico sulla salute e sicurezza sul lavoro”.

Le novità introdotte sono:
- Modifica introdotta all’art. 99 (notifica preliminare) dalla Legge 1 dicembre 2018 di conversione, con modificazioni, del decreto-legge 4 ottobre 2018, n. 113, recante disposizioni urgenti in materia di protezione internazionale e immigrazione, sicurezza pubblica, nonchè misure per la funzionalità del Ministero  ell'interno e l'organizzazione e il funzionamento dell'Agenzia nazionale per l'amministrazione e la destinazione dei beni sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata. (GU n. 281 del 3/12/2018 in vigore dal 04/12/2018)

- Inseriti gli interpelli n. 6 del 18/07/2018 e n. 7 del 21/09/2018;

- Sostituito il Decreto Direttoriale n. 51 del 22 maggio 2018 con il Decreto Direttoriale n. 89 del 23 novembre 2018 - Ventesimo elenco dei soggetti abilitati per l’effettuazione delle verifiche periodiche di cui all’art. 71 comma 11

- Rivalutati, a decorrere dal 1° gennaio 2019, nella misura del 10%, gli importi dovuti per la violazione delle disposizioni di cui al D.Lgs. n. 81/2008, ai sensi dell’art. 1, comma 445, lettera d), della Legge n. 145/2018 (legge di bilancio), che ha previsto la maggiorazione degli importi sanzionatori delle violazioni che, più di altre, incidono sulla tutela degli interessi e della dignità dei lavoratori. Le anzidette maggiorazioni sono raddoppiate laddove, nei tre anni precedenti, il datore di lavoro sia stato destinatario di sanzioni amministrative o penali per i medesimi illeciti.

- È stata inserita l’Appendice C con le tabelle degli importi sanzionatari con la maggiorazione raddoppiata in caso di recidiva, ai sensi dell’art. 1, comma 445, lettera e), della Legge n. 145/2018 (legge di bilancio);

- Corretto il refuso relativo all’Interpello n. 26/2014 del 31/12/2014 - Applicazione del decreto interministeriale 18 aprile 2014 cosiddetto “decreto capannoni”.

Dott. Ing. Luca Milandri


19 Dicembre 2014
È online il Nuovo Sito di Studio Dolcini
Lo Studio rinnova la presenza sul web attraverso la pubblicazione del suo Website
Per un’azienda è indispensabile promuovere in modo efficace ed efficiente la propria attività attraverso la rete. È per questo che Studio Dolcini ha deciso di rinnovare completamente il suo sito con un layout moderno e d’impatto.
Vita nuova, contenuti aggiornati! Il restyling non tocca solo la veste grafica, ma anche la struttura, grazie alla realizzazione di una soluzione in grado di soddisfare ogni esigenza di informazione da parte degli utenti.
Il sito è stato pensato per essere facilmente accessibile da ogni genere di cybernauta, grazie alla navigabilità chiara e intuitiva. Inoltre, sono presenti tutti gli elementi necessari per conoscere e orientare le vostre richieste, tra cui la creazione di nuove sezioni suddivise in tematiche e categorie in modo da poter consultare rapidamente le varie aree di interesse.
Semplicità, leggerezza e focalizzazione: pochi elementi in rilievo, ma molto mirati.
Buona navigazione!